Personale docente

Romana Bassi

Professore associato confermato

M-FIL/03

Indirizzo: PIAZZA CAPITANIATO, 3 - PALAZZO DEL CAPITANIO - PADOVA . . .

Telefono: 049 8274709

E-mail: romana.bassi@unipd.it

  • Il Mercoledi' dalle 11:30 alle 13:00
    presso Studio 36, secondo piano, Piazza Capitaniato 3

Ha conseguito la laurea in Filosofia presso l’Università di Bologna e il Dottorato di Ricerca in Filosofia della religione presso l’Università di Perugia. Ha svolto il biennio post-dottorato presso l’Università di Padova, dove è stata ricercatore in Filosofia morale dal 2006. Dal 2015 è professore associato e insegna Etica Pubblica e Moral Philosophy.

Ha trascorso periodi di ricerca all’estero presso la Boston University (2012, 2013, 2016), la Oxford University (2014) e il Warburg Institute (2015).

Ha pubblicato saggi e volumi su Francis Bacon, Giambattista Vico, Jean-Jacques Rousseau. Ha curato edizioni di testi e commenti all'opera di Melchiorre Cesarotti e di Antonio Conti.

Si occupa di storia delle dottrine morali nell'età moderna, filosofia del mito nella prima modernità, filosofia della storia, cultura filosofica veneta del Settecento. Con riferimento alle etiche speciali si occupa di bioetica e di etica ambientale (etica del cambiamento climatico).

Pubblicazioni più recenti:

Antonio Conti, Dialoghi filosofici. Edizione critica e commento a cura di Romana Bassi e Renzo Rabboni, Istituto Veneto di Scienze Lettere Arti, Venezia, 2018;

Il De mente heroica tra medicina mentis e dimensione supererogatoria della conoscenza, in Fabrizio Lomonaco (a cura di), EroicaMente Vico: Medicina, vita civile e ragione poetica nel De Mente Heroica, Roma, Aracne, 2018, pp. 19-28;

La nature humaine, objet d’une science autonome dans l’Advancement of learning, in L’Homme entier. Conceptions anthropologiques classiques et contemporaines sous la direction de F. Fabbianelli et J.-F. Goubet, Collection «Constitution de la modernité», Paris, Classiques Garnier, 2017, pp. 11-36;

Interprétations de Rousseau dans la culture vénitienne de la seconde moitié du XVIIIe siècle, in Rousseau et l’Italie. Littérature, morale et politique, sous la direction de P. Audegean, M. Campanini et B. Carnevali, collection «Des morales et des œuvres», Paris, Hermann, 2017, pp. 227-244;

«Rerum naturam vexare»: desideri e limiti dell’azione umana sulla natura, nella critica di Vico al progetto baconiano, in Pensiero e formazione. Studi in onore di Giuseppe Micheli, a cura di G. Piaia e G. Zago, Padova, CLEUP, 2016, pp. 237-249;

Le opere morali di Francis Bacon nelle traduzioni secentesche pubblicate a Venezia, in «Fedeli, diligenti, chiari e dotti»: Traduttori e traduzione nel Rinascimento, Atti del Convegno internazionale di studi Padova, 13-16 ottobre 2015, a cura di E. Gregori, Padova, CLEUP, collana «Romanistica patavina» 8, 2016, pp. 295-312;

Il «De uno» alla luce dell’«Exemplum tractatus de iustitia universali, sive de fontibus iuris» di Francis Bacon, in Laboratorio dell’ISPF. Rivista elettronica di testi, saggi e strumenti, ISSN 1824-9817, 2016, vol. XIII, pp. 1-34 DOI: 10.12862/ispf16L508

The New Science of Virtues, Synthesis Philosophica, 2015/2, vol. 60, no. 30, pp. 189-202;

«Fancied bodies to be Gods». Ethical aspects of the mind-body relationship in the New Science, in Julia Ivanova and Fabrizio Lomonaco, Investigations on Giambattista Vico in the Third Millenium. New Perspectives from Brazil, Italy, Japan and Russia (Mosca, 29-31/05/2013), preface by J. Ivanova and F. Lomonaco, collana Ars inveniendi, Roma, Aracne, 2014, pp. 95-108, (trad. inglese riveduta e ampliata di [vedi sotto])

Aspetti etici del rapporto mente-corpo nella Scienza nuova, «Educação e Filosofia», (2014, v. 28), pp. 77-91;

“Either a God or a wilde Beast”. Francis Bacon interprete di Aristotele, in C. Rossitto, A. Coppola, F. Biasutti, a cura di, Aristotele e la storia, Padova, CLEUP 2013, pp. 173-184

Recensione di F. Dallasta, Eredità di carta. Biblioteche private e circolazione libraria nella Parma farnesiana (1545-1731), CLIO: A Journal of Literature, History, and the Philosophy of History, (2012) 42:1, pp. 95-99;

BASSI R (2011). L'edizione dei manoscritti filosofici di Giuseppe Toaldo. In: La Repubblica delle lettere, il Settecento italiano e la scuola del XXI secolo. Udine, aprile 2010, p. 205-209, PISA - ROMA:Fabrizio Serra Editore, 2011;

Francis Bacon and the Materiality of Appetites, Rivista di Storia della Filosofia (2011), n. 4, pp. 751-754;

Melchiorre Cesarotti, Saggio sulla filosofia del gusto, a c. di R. Bassi, VENEZIA: Marsilio, 2010;

Tra natura e mito: la genesi dei costumi nella Scienza nuova, in Ethos e natura. Ricerche sul significato dell'etica per la modernità. p. 321-357, NAPOLI: Bibliopolis, 2009.

Le principali aree di ricerca riguardano la storia delle dottrine morali, la filosofia del mito nella filosofia della prima modernità, la filosofia della storia, la cultura filosofica veneta del Settecento. Con riferimento alle etiche speciali: bioetica, etica ambientale e etica del cambiamento climatico.

Si seguono tesi in relazione a specifiche tematiche di:

- Filosofia della storia
- Etica delle virtù
- Etica pubblica
- Etica ambientale
- Giustizia ambientale
- Etica del cambiamento climatico

Il ricevimento degli studenti è sospeso durante il mese di Agosto.

Nel mese di Settembre l’orario di ricevimento va concordato con il docente via email.