Progetti di ricerca

Il cambiamento tecnologico e organizzativo: il caso delle infrastrutture per la distribuzione dell'acqua in Irlanda. Un'analisi Actor-Network Theory.

Tipologia finanziamento Istituzionale

Ambito disciplinare Sociologia

Ente Finanziatore ATENEO - Attività di Ricerca Istituzionali (EX 60%)

Data avvio: 30 September 2013

Data termine: 30 September 2016

Durata:

Abstract:

Nonostante le necessità crescenti, seguite allo sviluppo demografico ed economico degli ultimi due decenni, l'Irlanda è ancora l'unico Paese europeo a non avere un prezzo per l'acqua fornita alle utenze domestiche. D'altra parte, sia il consumo personale giornaliero sia gli sprechi sono più alti che in molti Paesi in cui è applicato un prezzo non irrisorio. Il legame tra questi aspetti ha condotto a suggerire una soluzione economica: l'applicazione di un prezzo permetterà di aumentare l'efficienza dell'utilizzazo dell'acqua.
Seppure con molte perplessità e opposizioni, principalmente legate alla possibilità che il processo apra la strada alla privatizzazione, nel 2014 dovrebbe quindi essere attuato un piano per la contabilizzazione dell'acqua. Come suggerito dall'approccio ANT (Actor-Network Theory: Latour, Callon) il successo di questo piano richiede l'alleanza di molti attori umani e non umani (per esempio, contatori, misure, tecnici ecc.).
L'obiettivo della prima parte della ricerca è analizzare la controversia sul water pricing in Irlanda, e descrivere il processo di attuazione del piano.

La seconda parte della ricerca si occuperà di un secondo aspetto del water management in Irlanda: la proposta di spostare, attraverso un sistema di acquedotti, l'acqua dal bacino del Lough Derg nell'ovest del Paese fino alla zona di Dublino, in sofferenza per le necessità di un sistema urbano e industriale in crescita. Questo piano - per le implicazioni economiche, tecnologiche, ecosistemiche – richiede però un consenso ampio (in Spagna un piano analogo fallì negli anni '90 per l'opposizione locale), che non è facile avere. Le due regioni coinvolte (le provincie Munster e Leinster) sono infatti caratterizzate da un campanilismo molto spinto che ha radici nella storia sociale e politica irlandese e divide le culture delle popolazioni locali secondo dicotomie piuttosto nette (campagna/città, povertà/ricchezza, identità nazionale/globalizzazione, perfino lo sport ne è coinvolto).
L'obiettivo della seconda parte della ricerca è quindi analizzare la controversia sul progetto, che coinvolge biologi, economisti, ingegneri... e analizzare le fasi di concepimento e di prima valutazione delle opzioni contenute nel progetto nonché il coinvolgimento degli stakeholders.

La metodologia di studio della controversia si baserà sia sull'analisi dei media, sia sulle interviste a quegli attori che un'indagine preliminare permetterà di individuare come rilevanti.