Personale docente

Adriano Zamperini

Professore associato confermato

M-PSI/05

Indirizzo: PIAZZA CAPITANIATO, 3 - PALAZZO DEL CAPITANIO - PADOVA . . .

Telefono: 0498276943

Fax: 049 827 4719

E-mail: adriano.zamperini@unipd.it

  • Il Giovedi' dalle 9:30 alle 11:30
    presso Dipartimento FISPPA - Sezione Psicologia Applicata, Via Venezia 14, 4 piano, stanza n. 010
    RICEVIMENTI MESE DI NOVEMBRE 2017: il ricevimento di giovedì 2 è sospeso per impegni istituzionali; il ricevimento di giovedì 9 è anticipato a martedì 7 (9:30-11:30); i ricevimenti di giovedì 16 e giovedì 23 si svolgeranno regolarmente; il ricevimento di giovedì 30 è sospeso per impegni istituzionali. COMUNICAZIONE URGENTE: Causa impegni sopraggiunti, il ricevimento di giovedì 16 (diversamente da come indicato) è spostato a venerdì 17 (ore 9:30-11:30).

Adriano Zamperini si è laureato in Psicologia presso l'Università degli Studi di Padova con la votazione di 110/110 e lode. Dall’11/04/1996 al 19/12/2002 è stato Ricercatore universitario presso l’Università degli Studi di Padova e, sempre nella stessa Università, dal 20/12/2002 a oggi è Professore Associato (settore scientifico disciplinare M-PSI/05 – Psicologia sociale).
È iscritto all'Albo degli Psicologi, Regione Lombardia, n. 2705 e abilitato all’esercizio della Psicoterapia.
Vice-Presidente del Corso di Studio Magistrale in Psicologia sociale, del lavoro e della comunicazione (School of Psychology Università di Padova).
Coordinatore scientifico dei corsi FRAME (Formazione per la Ricerca Avanzata e Metodi di Elaborazione dei dati) del Dipartimento FISPPA, Università di Padova.
Coordinatore scientifico della Commissione di Biblioteca di Psicologia “Fabio Metelli” e Presidente della Commissione del Polo Bibliotecario di Psicologia – Sistema bibliotecario di Ateneo, Università di Padova.
Membro del Collegio Docenti della Scuola di Dottorato in Scienze Sociali: Interazioni, Comunicazione e Costruzioni Culturali, Università di Padova.
Cofondatore e Presidente della Società Italiana di Scienze Psicosociali per la Pace (SISPa - www.sispa.it).
Coordinatore scientifico (con Alberto Burgio) del “Laboratorio sulla violenza e le atrocità collettive” (Università di Padova e di Bologna).
Membro ordinario dell'Associazione Italiana di Psicologia (AIP) - sezione di Psicologia sociale; membro ordinario della Società Italiana di Psicologia della Salute;
membro ordinario della Società Italiana di Psicologia di Comunità;
membro del Nonkilling Psychology Research Committee (US); membro del “Centro Interuniversitario per la Ricerca sulla Genesi e sullo Sviluppo delle Motivazioni Prosociali e Antisociali” – sezione di Padova; membro del Centro Interdipartimentale di Ricerca sulla Famiglia (Università di Padova); membro del Centro Interuniversitario di Ricerca in Psicologia ambientale – sezione di Padova.
È stato tra gli autori e curatori (con F. Barale, M. Bertani, V. Gallese, S. Mistura) di “Psiche. Dizionario storico di Psicologia, Psichiatria, Psicoanalisi, Neuroscienze” – 2 Volumi Grandi Opere Einaudi, Torino (2006-2007).
È direttore scientifico della collana “Relazioni” - Liguori Editore, Napoli.
Membro del comitato scientifico della collana “Labirinti” - DeriveApprodi Editore, Roma.
È stato tra i fondatori della rivista “Narrare il gruppo. Prospettive cliniche e sociali (ora Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana).
Condirettore della rivista “Interdisciplinary Journal of Family Studies”.
Membro dell'editorial board delle seguenti riviste: Contention: The Multidisciplinary Journal of Social Protest; Rivista Italiana di Costruttivismo.
Ad hoc reviewer per le seguenti riviste:
Scienze dell'Interazione;
Ricerche di Psicologia;
Journal of Applied Social Psychology;
Testing, Psychometrics, Methodology in Applied Psychology; Contention: The Multidisciplinary Journal of Social Protest; Psicologia Sociale;
Psicologia della Salute; Journal of Community and Applied Social Psychology.
Revisore per Anvur: Valutazione Qualità della Ricerca (VQR).
Ha partecipazione alla stesura del Libro Bianco sulla Sicurezza, Sezione sulla sicurezza percepita, Rapporto di ricerca per il Ministero dell'Interno, Governo della Repubblica Italiana, 2011.
Ha collaborato con “The Peace Research Institute” di Oslo (PRIO), fondato da J. Galtung.

Selezione pubblicazioni ultimi cinque anni (2008-2012)

- ZAMPERINI A., ANDRIGHETTO L., MENEGATTO M. (2012). The deconstruction of enemy images for a nonkilling society. In: Christie D. J., Evans Pim J. (Eds). Nonkilling psychology. pp. 321-340, Honolulu, Hawaii:Center for Global Nonkilling.
- BOCCHIARO P., ZAMPERINI A. (2012). Conformity, obedience, disobedience: The power of the situation . In: Rossi G. (Ed.). Psychology - Selected papers. p. 275-294, Rijeka:InTech.
- ZAMPERINI A. (2012). La cittadinanza psicologica dei migranti: Appartenenza e ostracismo nelle relazioni sociali. In: Miglietta A., Gattino S. (A cura di). Dietro il pregiudizio. Il contributo della psicologia sociale all'analisi di una società multiculturale. pp. 11-27, Napoli:Liguori.
- ZAMPERINI A. (2012). Vittima deviante: La costruzione sociale della persona minorenne. In: Patrizi P. (A cura di). Manuale di psicologia giuridica minorile. pp. 237-249, Roma: Carocci.
- MENEGATTO M., ZAMPERINI A. (2012). Gender and state violence at the G8 in Genoa. RIVISTA DI 
SESSUOLOGIA, vol. 36 (2-3), p. 133-140.
- ZAMPERINI A. (2012). Il luogo dell'azione: spacing social psychology dei campi di internamento . In: Zamperini A., Meringolo P. (A cura di). Esistenze recintate. pp. 35-60, Roma: Carocci.
- ZAMPERINI A., MENEGATTO M. (2011). Cittadinanza ferita e trauma psicopolitico. Dopo il G8 di Genova: il lavoro della memoria e la ricostruzione di relazioni sociali. Napoli:Liguori.
- ZAMPERINI A., MENEGATTO M. (a cura di) (2011). La società degli indifferenti. Relazioni fragili e 
nuova cittadinanza. Roma:Carocci.
- ZAMPERINI A., MENEGATTO M. (2011). Che fare? Lo psicologo di fronte all'ingiustizia. In: Santinello M., Vieno A. (A cura di). Non è giusto. psicologia dell'ingiustizia sociale. pp. 211-222, Napoli:Liguori.
-
ZAMPERINI A., GIULIANI C (2010). Percorsi migratori, benessere sociale e incontri culturali. RIVISTA 
DI STUDI FAMILIARI, vol. 15 (1), p. 125-138.
- GIULIANI C., ZAMPERINI A. (2010). Transizione migratoria: Trasformazioni familiari e identitarie. 
RIVISTA DI STUDI FAMILIARI, vol. 15 (2), p. 136-145.
- ZAMPERINI A. (2010). Gioventù sregolata e società del benessere. Per una psicologia della salute 
critica. Napoli:Liguori.
- ZAMPERINI A. (2010). L'ostracismo. Essere esclusi, respinti e ignorati. Torino:Einaudi.
- ZAMPERINI A. (2009). Relazioni violente e processi migratori. RIVISTA DI SESSUOLOGIA, vol. 33, p. 
252-255.
- ARMEZZANI M., MININNI G., ZAMPERINI A. (a cura di) (2009). L'esperienza del benessere. Pensieri, emozioni e parole di adolescenti e giovani. Napoli:Liguori.
- ROMANIA V., ZAMPERINI A. (2009). La città interculturale. Politiche di comunità e strategie di 
convivenza a Padova. Milano:Franco Angeli.
- ZAMPERINI A. (2009). Famiglie, genere e differenze. RIVISTA DI STUDI FAMILIARI, vol. 14(1), p. 5-9.
- ZAMPERINI A. (2008). Muri d'indifferenza o reti affiliative: Scambio sociale e dono emozionale. DIPAV 
QUADERNI, vol. 22, p. 19-28.
- ZAMPERINI A. (2008). Attrazione o adattamento interpersonale? L'indifferenza come regola 
emozionale in Bret Easton Ellis . La società degli individui, vol. 33, pp. 37-52.
- ZAMPERINI A. (2008). Giustizia e benessere: comunità offese e pratiche di riconciliazione. In: PALEARI F.G.; TOMELLERI S. ( A cura di). Risentimento, perdono e riconciliazione nelle relazioni sociali. pp. 107-117, Roma:Carocci.

PSICOLOGIA SOCIALE DELLE RELAZIONI INTERPERSONALI. 
In questa area di ricerca i principali studi condotti riguardano il tema della responsabilità (processi di attribuzione e di esonero in vari ambiti: coppia, famiglia, scuola, comunità), i fenomeni di distanziamento e di esclusione interpersonali (indifferenza, ostracismo). Sono inoltre indagati i comportamenti di aiuto e la solidarietà.
PSICOLOGIA SOCIALE DELLA SALUTE.
 In questa area di ricerca i principali studi condotti interessano sia le malattie "fisiche" sia il complesso problema della salute mentale e delle tossicomanie. Sono condotte indagini di psicologia sociale della bioetica, in particolare sull'impatto sociale e individuale delle nuove tecnologie riproduttive. Altri studi analizzano il "lavoro emozionale" richiesto durante le rotture biografiche e nelle pratiche di aiuto (professionale e volontario), il comportamento di salute degli adolescenti e il disagio sociale originato dalla crisi del legame comunitario.
PSICOLOGIA SOCIALE DELLE RELAZIONI INTERETNICHE E DEI PROCESSI MIGRATORI.
 In questa area di ricerca il fenomeno migratorio è analizzato alla luce del concetto di cittadinanza psicologica, un modo per mettere a tema l'appartenenza collettiva e l'impegno comunitario oltre le due tradizionali categorie della politica ("suolo" e "sangue"). Le indagini condotte riguardano il senso di appartenenza di coppie "miste", le forme di segregazione invisibile nelle città e il ruolo dei giovani migranti nel Paese di accoglienza.
PSICOLOGIA SOCIALE DELLA VIOLENZA E DELLA PACE.
 In questa area di ricerca i principali studi condotti interessano il fenomeno della violenza soprattutto dal punto di vista degli esecutori (psicologia dell'obbedienza) e degli spettatori (psicologia dell'inerzia). Inoltre sono indagati i processi psicosociali che possono favorire il superamento della violenza (la decostruzione dell'immagine del nemico) e il ripristino della convivenza (la riconciliazione). Infine sono realizzati progetti di ricerca intorno a fenomeni ancora poco esplorati dalla psicologia sociale, come la violenza collettiva intrastatale in sistemi politici democratici, originata da movimenti di protesta orientati da una percezione di ingiustizia.

Psicologia sociale della responsabilità e condotta umana in situazioni di emergenza e conflitto.

Indifferenza e ostracismo nelle relazioni interpersonali.

La traumatizzazione secondaria nelle partner dei peacekeeper.

L’emotional labor e le pratiche di aiuto.

Esperienza e memoria di migrazione in rifugiati politici e richiedenti asilo.

Migranti e cittadinanza psicologica.

Il G8 di Genova: responsabilità e disimpegno morale nella narrazione delle forze dell’ordine.

Il black bloc come nemico: la sua genesi e la sua immagine nella rappresentazione dei mass media.

Memorie della sofferenza e violenza collettiva.

Membri Commissione Preparatoria:
- Roberta Maeran
- Angelo Boccato