Linee di ricerca

Nel Dipartimento FISPPA sono presenti numerose linee di ricerca, sia interdisciplinari, sia relative ai quattro ambiti in cui si articola la ricerca dipartimentale: filosofia, sociologia, pedagogia e psicologia applicata. Le ricerche attive in tali linee si svolgono nell'ottica di un continuo e proficuo dialogo tra le diverse componenti.


In ambito interdisciplinare/intersezione

  • Nuove sfide per l’etica applicata. L’impatto morale dell’avanzamento scientifico e tecnologico nell’ambito del fine vita.
  • Filosofia e Tecnologie Emergenti. Un approccio filosofico e sociologico per ricerca e innovazione responsabili.
  • Etica e mondo del lavoro. L’applicazione all’ambito lavorativo di temi di psicologia del lavoro, progettazione professionale e filosofia morale.
  • Organizzazione positiva, razionale ed irrazionale nel lavoro. Razionalità e irrazionalità in ambito lavorativo, tra psicologia del lavoro e delle organizzazioni e filosofia morale.
  • Disaccordo. Un approccio pluralista. Analisi del tema del disaccordo da un punto di vista filosofico e pedagogico.
  • Approccio interdisciplinare all’analisi testuale applicato a temi psicologici. Metodi qualitativi e quali-quantitativi nella ricerca psico-sociale; Storia della psicologia sociale attraverso lo studio di riviste scientifiche.
  • Analisi lessicale di letteratura scientifica. Metodi di analisi testuale per studiare la storia delle parole in ambito filosofico e sociologico.
  • Qualità della didattica universitaria, integrazione delle ICT e sviluppo di abilità trasversali. Temi pedagogici, sociologici e psicologici applicati alla tecnologia nell’ambito dell’apprendimento e dell’istruzione.
  • Innovazione, l’inclusività e la sostenibilità della didattica. Modelli multidimensionali, approcci metodologici e tecnologici per l’innovazione, l’inclusività e la sostenibilità della didattica.
  • Didattica in Higher Education. Temi della pedagogia sperimentale, della didattica e pedagogia speciale e della psicologia del lavoro applicati alla didattica nella higher education. 
  • Deumanizzazione nei contesti medici. Temi di pedagogia generale e sociale e di psicologia sociale applicati al processo di deumanizzazione nel contesti medici e sanitari.
  • Spiritualità, religione e pratiche contemplative in chiave interdisciplinare. Religione e spiritualità: le multiformi connessioni che nel mondo contemporaneo, pluralista e post-secolare, si stabiliscono con il sacro.
  • Restorative Justice. Potenzialità e limiti di un paradigma di giustizia.
  • Pratiche e tecniche del dibattito. Criteri di aggiudicazione di un dibattito regolamentato. Didattica della filosofia.
  • L’Università di Padova e lo sviluppo dei saperi sull’uomo e sulla società. Le discipline filosofiche, pedagogiche, sociologiche e psicologiche tra positivismo e umanesimo.

In ambito filosofico

  • Filosofia antica, tardo antica, medioevale. Aristotele e i suoi commentatori antichi; filosofia di età imperiale; Agostino.
  • Filosofia moderna e contemporanea. Le scienze morali dal Rinascimento al Settecento. La filosofia trascendentale e le sue trasformazioni. Questioni del pensiero contemporaneo: violenza e guerra; alterità, differenza, genere; scienza e tecnica.
  • Filosofia morale e politica. La storia delle idee morali e la critica della concettualità politica moderna (es. sovranità, rappresentanza). L’antropologia filosofica. La categoria di vita e le forme della normatività che la riguardano, attraverso la bioetica clinica, l’etica applicata e la biopolitica.
  • Estetica e Teoretica. Modelli di razionalità tra filosofia classica tedesca e pensiero contemporaneo. Il problema dell’ineffabile. Il rapporto tra arte e vita. Teorie e pratiche dell’intercultura.
  • Filosofia della logica, della scienza e del linguaggio. Ricerche logico-filosofiche riguardanti alcune nozioni fondamentali della logica; il significato e la comunicazione; questioni metodologiche della scienza, in particolare della medicina.

 

In ambito sociologico

  • Relazioni interculturali. Le relazioni interculturali, con particolare attenzione ai fenomeni migratori, alle disuguaglianze sociali, alle dinamiche religiose, alle trasformazioni della famiglia e alla dimensione di genere.
  • Innovazione e mutamento sociale. L’innovazione e il mutamento sociale, con particolare riferimento alla ricerca scientifica, all’innovazione tecnologica, ai processi di comunicazione realizzati grazie ai media più tradizionali e ai nuovi media.
  • Processi strutturali e trasformazioni sociali. I processi strutturali e le trasformazioni sociali, con particolare riferimento ai temi del controllo sociale, del lavoro, della razzializzazione e delle migrazioni.
  • Religione e spiritualità. Il rapporto con il sacro nella contemporaneità pluralista e post-secolare; le dinamiche di cambiamento nel campo religioso e spirituale, e il loro impatto sulla vita personale e sulla sfera pubblica.

 

In ambito pedagogico

  • Le professionalità educative nei contesti formali, non formali e informali. Le competenze dell’educatore, del formatore e del pedagogista (anche in riferimento alla legge recentemente approvata n. 205/2017 commi 594-60); le professionalità in ambito scolastico (insegnanti, insegnanti per il sostegno, dirigenti scolastico).
  • La ricerca pedagogica di base e applicata. Aspetti teorici, empirici, epistemologici e metodologici della ricerca pedagogica negli aspetti generali e specifici richiesti dalle età della vita e dalle diverse istituzioni educative; l’intercultura e la specificità dei metodi osservativi, riflessivi e narrativi propri dell’approccio idiografico.
  • La ricerca educativa e didattica. I contesti educativi e formativi con piste di lavoro integrato; il processo educativo di insegnamento-apprendimento; le tecnologie educative; l’analisi della qualità dei servizi; le politiche scolastiche ed educative nell’ottica dell’apprendimento permanente; la didattica speciale, la didattica inclusiva e sostenibile, le nuove vulnerabilità familiari e sociali.
  • La ricerca storica in ambito pedagogico. Le figure della pedagogia moderna e contemporanea (anche con specifico riferimento alla realtà locale); il sistema formativo scolastico e extrascolastico (in particolare del secondo Novecento); teoria e storia della letteratura per l’infanzia e l’adolescenza; modelli formativi in prospettiva internazionale e comparativa; pedagogia della lettura.
  • Pedagogia del lavoro ed educazione degli adulti. Il significato pedagogico -socio-economico-storico-culturale del lavoro; la dimensione etica e civile; la ricerca empirica sulle competenze professionali; l’orientamento; la formazione continua; l’alternanza scuola-lavoro; le politiche della formazione.
  • La ricerca, la formazione e la valutazione nella scuola, nell’Higher Education e nei contesti sociali. I nuovi bisogni di apprendimento a livello superiore; l’innovazione didattica; la valutazione della qualità; il rapporto con il mondo del lavoro. Di particolare interesse alcune indagini empiriche sulla didattica “on line”, sul tutorato formativo degli studenti, sulle figure dei tutor-docenti e tutor-studenti.
  • Educazione e famiglie. Le potenzialità educative del contesto familiare come fattore di inclusione e prevenzione della vulnerabilità e delle disuguaglianze sociali; la ricerca partecipata; nuovi modelli d’intervento a sostegno della genitorialità nelle aree della promozione, prevenzione e protezione dell’infanzia; la prospettiva della resilienza.

 

In ambito psicologico

  • Analisi di processi psicosociali. Relazioni intergruppi, riduzione del pregiudizio; psicologia della violenza e della pace; differenze individuali e relazioni sociali; atteggiamenti sociali; consapevolezza, comprensione di sé, benessere e prosocialità.
  • Costruzioni psico-sociali e culturali. Analisi sociocostruttivista delle società complesse; rappresentazioni di vita-esistenza-morte; concetti economici, politici, storici in bambini e ragazzi; negoziazioni e mediazioni. Tali tematiche sono indagate in chiave intra e interculturale.
  • Psicologia del lavoro e delle organizzazioni. Benessere organizzativo; stress-lavoro correlato; marketing sociale; etica e responsabilità nelle organizzazioni; psicologia del turismo; work-life balance; leadership; occupational calling.
  • Psicoterapia e interventi clinici. Modelli psicoterapeutici; attaccamento; empatia; fenomeni di marginalità e criticità sociale; disagio corporeo e alimentare; psicologia della famiglia; psicologia dinamica e neuroscienze.
  • Modellizzazione. Modelli formali in psicologia; aspetti teorici e applicazioni psicometriche; sistemi di valutazione e strumenti di misura; misure implicite; riproducibilità.
  • Life design e progettazione professionale. Psicologia positiva, inclusione, counseling, prevenzione, diversity management e riabilitazione.
  • Psicologia evoluzionistica. Strategie e orientamenti sessuali; valore adattivo della personalità e della psicopatologia.