News: Eventi

Filolibri2: Il "primo libro di filosofia"

Sala delle Edicole, Palazzo del Capitanio, Piazza Capitaniato, 3

17.11.2017

La Biblioteca di Filosofia, in collaborazione con il Dipartimento FISPPA e Padova University Press, organizza l’incontro FiloLibri2: Il primo libro di filosofia, che avrà luogo venerdì 17 novembre alle ore 15.00, presso l’Università degli Studi di Padova, Piazza Capitaniato 3, Sala delle Edicole.


Gli ospiti (Marconi, Pecere, Raimo, Nunziante, Illetterati) discuteranno sul tema del "primo libro" - da leggere, studiare, suggerire, scrivere... - per un'introduzione alla filosofia.
Come si comunica e si familiarizza con una disciplina che non si trova solo sui libri, sui banchi di scuola e nelle accademie ma anche nei canali youtube, nei podcast e nei blog, nei fumetti e nei festival?

 

Per info: massimo.ferrante@unipd.it e http://bibliotecafilosofia.cab.unipd.it/

leggi

Convegno "Genitorialità, filiazione e famiglia. Le nuove sfide"

Aula 3I, Edificio Psico 2, Via Venezia 12, Padova

25.11.2017

Il CIRF - Centro Interdipartimentale di Ricerca sulla Famiglia e il Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata, in collaborazione con l'Ordine degli Psicologia del Veneto organizza "Genitorialità, filiazione e famiglia. Le nuove sfide".

Il convegno si terrà sabato 25 novembre 2017 in Aula 3I, Edificio Psico 2, Via Venezia 12 a Padova.

Per maggiori informazioni: http://cirf.psy.unipd.it/it/

leggi

IL TUTORATO FORMATIVO - Una sperimentazione all'Università di Padova

Padova, Archivio Antico del Palazzo del Bo, Via VIII Febbraio, 2 -ore 9-17

05.12.2017

Il Seminario è gratuito fino a esaurimento posti. Per iscrizioni e informazioni mandare un'e-mail a lorenza.dare@unipd.it

leggi

Pedagogia del Novecento per guardare avanti

Padova, Liceo artistico "A. Modigliani" - via della Scrovegni, 30

01.12.2017

Venerdì 1 dicembre 2017, ore 8.00-17.00

 

Il convegno si propone di rileggere il pensiero e l'opera di tre educatori che hanno cambiato profondamente il modo di vedere e organizzare la scuola e l'educazione. Le associazioni promotrici sono convinte che il loro messaggio sia significativo e le loro proposte necessarie per la scuola di oggi. Una scuola che voglia essere aperta a tutti i soggeti non può che essere rivolta autenticamente a tuttti, non selezionare i propri destinatari in base a convinzioni, censo, appartenenze. In questo senso gli strumenti elaborati dai tre educatori - la stampa e la corrispondenza, la scrittura collettiva, l'alfabetizzazione/coscientizzazione - pensati per i soggetti più deprivati sono in realtà tecniche e strumenti quanto mai attuali oggi in quanto il loro uso è cooperativo e collaborativo, e costituisce un antidoto alla competitività e all'individualismo.
Il convegno si propone quindi di connettere passato presente e futuro in un progetto educativo di crescita e valorizzazione di tutti/e.

leggi