Personale docente

Emilia Restiglian

Professore associato confermato

M-PED/04

Indirizzo: VIA BEATO PELLEGRINO, 28 - PADOVA . . .

Telefono: 0498271747

Fax: 049 827 4719

E-mail: emilia.restiglian@unipd.it

  • Il Mercoledi' dalle 14:30 alle 16:00
    presso Via Beato Pellegrino, 28 Padova, primo piano
    Si prega di prendere appuntamento tramite e-mail. La docente riceve anche a Rovigo durante i periodi di insegnamento (ottobre-novembre-dicembre e marzo-aprile-maggio) presso il CUR prima e dopo le lezioni (su appuntamento). Il ricevimento di mercoledì 29 novembre 2017 è spostato la mattina alle ore 10,00 per impegni Erasmus (incontro con gli studenti il pomeriggio)

Informazioni biografiche
2017: Professore di seconda fascia per il settore concorsuale 11/D2 – Didattica, pedagogia speciale e ricerca educativa, settore scientifico-disciplinare M-PED/04 – Pedagogia sperimentale e macrosettore concorsuale 11/D – Pedagogia con decorrenza dal 1 giugno 2017 presso il Dipartimento FISPPA.
2013: Ricercatore Universitario Confermato e Professore Aggregato presso l’Università di Padova (SSD M-PED/04 Pedagogia sperimentale) con afferenza dal 1 gennaio 2012 presso il Dipartimento FISPPA (in precedenza Dipartimento di Scienze dell’Educazione).
2015: Course at C1 level of 150 hours (The London Schoool, AISLI/EAQUALS, 150 hours, Achievement of excellent results).
2011: Corso di Aggiornamento Professionale “Europrogettazione: project management e finanziamenti comunitari”- acquisizione di 12 CFU (Facoltà di Scienze Politiche, Università di Padova).
2010: Vincitore di concorso per Ricercatore presso l’Università di Padova (SSD M-PED/04 Pedagogia sperimentale), con presa di servizio nel medesimo anno.
2010: Titolare di assegno di ricerca biennale sul tema “Formazione, professione e ricerca. Osservatorio sul sistema formativo locale per l’integrazione fra mondo della scuola e mondo dell’impresa” (Responsabile scientifico Prof. E. Felisatti) con compiti di rilevazione, analisi e interpretazione di dati qualitativi e quantitativi e di coordinamento di insegnanti operanti nei Centri Provinciali per l’istruzione degli adulti (aprile-novembre).
2009: Insegnante di ruolo su sostegno (da graduatoria di Educazione musicale A032) con assegnazione presso Scuola Media di Thiene (VI).
2008: Specializzazione abilitante per le Attività di Sostegno nella scuola secondaria presso l’Università di Venezia (Titolo tesi “L’assunzione di ruolo dell’allievo autistico nel gruppo. Implicazioni pedagogiche e scelte progettuali”).
2007: Dottorato di Ricerca in Scienze Pedagogiche e Didattiche presso l’Università di Padova (Titolo tesi “I laboratori nei corsi di laurea finalizzati alle professioni educative e formative”).
2006: Cultore della materia per gli insegnamenti Pedagogia Sperimentale (SSD M-PED/04) e Metodi e tecniche del lavoro di gruppo (SSD M-PED/03) con relativa partecipazione alle commissioni d’esame.
2002: Abilitazione in Educazione musicale nella scuola secondaria inferiore e superiore (A031-A032) ai sensi dell’art.6 Legge 268 (Conversione del Decreto Legge n. 212/2002).
2001: Laurea in Scienze dell'Educazione, indirizzo Esperti nei Processi Formativi, presso l’Università di Padova (Titolo tesi "La formazione musicale degli insegnanti della scuola di base. Dall'indagine sulle competenze agli orientamenti nei nuovi corsi di laurea").
2000: Insegnante nella scuola secondaria di primo grado di Educazione musicale e sostegno.
1996: Diploma di Didattica della Musica presso il Conservatorio di Vicenza.
1994: Diploma di Pianoforte presso il Conservatorio di Padova.

L’attività scientifica e di ricerca da me svolta in ambito universitario ruota essenzialmente attorno alle tematiche della progettazione e della valutazione in ambito formale e non formale, della qualità dei sistemi educativi e formativi e della documentazione digitale.
Fino a questo momento, le mie ricerche hanno riguardato più precisamente le seguenti aree di indagine: a) Progettazione e valutazione nei servizi per la prima infanzia; b) Qualità dei servizi per l’infanzia e della scuola; c) Valutazione di artefatti digitali multimediali.

Elenco delle pubblicazioni più recenti:

- De Rossi, M., & Restiglian, E. (2016). The experience of ICT integration in Higher Education: Digital Storytelling for educational documentation. In L. Gómez Chova, A. López Martínez & I. Candel Torres (Eds.), 9th annual International Conference of Education, Research and Innovation – Conference Proceedings (pp. 8624-8632). IATED Academy. ISBN: 978-84-617-5895-1 ISSN: 2340-1095. doi: 10.21125/iceri.2016.0955.
- Restiglian, E. (2016). Indicators as “eye openers”: how to choose the most suitable. In S. Badaloni & L. Perini, A model for building a Gender Equality Index for academic institutions (pp. 33-35). Padova: Padova University Press.
- Felisatti, E., Restiglian, E., Grion, V., & Da Re L. (2016). Rappresentazione dei docenti e politiche sulla valutazione degli insegnanti. In L. Perla (a cura di), La professionalità degli insegnanti. La ricerca e le pratiche (pp. 152-154). Lecce: Pensa MultiMedia.
- De Rossi, M., Siebenhandl, K., & Restiglian, E. (2016, September). Linking and building: the 3D profile of the Transfer Agent in the FP7 GenderTime project. Poster presentato a GenderTime International Conference, Parigi.
- De Rossi, M., & Restiglian, E. (2015). Il Progetto europeo GenderTime all’Università di Padova: il ruolo del Transfer Agent. In S. Avveduto, M.L. Paciello, T. Arrigoni, C. Mangia & L. Martinelli (a cura di), Scienza, genere e società. Prospettive di genere in una società che si evolve (pp. 279-286). Roma: CNR-IRPPS e-Publishing.
- De Rossi, M., & Restiglian, E. (2015). La formazione degli insegnanti alla didattica per competenze. Il caso delle Scuole dell’infanzia di Vicenza. Giornale Italiano della Ricerca Educativa, 14, 305-322.
- Restiglian, E., Perini, L., Manganelli, A.M., Badaloni, S., & De Rossi, M. (2015, November). Gender awareness. Assessing gender culture in Academia. Some results at UNIPD, Italy. Poster presentato a Gender Summit 7 Europe “Quality Research and Innovation through equality”, Berlino. In Abstract Compendium, p. 47.
- De Rossi, M., & Restiglian, E. (2014). To be a competent documentalist. The experience of preservice educators of early childhood with the digital storytelling. In E. Arntzen (Ed.), Educating for the future (pp. 342-357). BRUSSELS: ATEE aisbl.
- De Rossi, M., & Restiglian, E. (2014). Problemi ed usi della video ricerca in Italia: un’indagine empirica. In M. De Rossi & L. Galliani (a cura di) Videoricerca e documentazione narrativa nella ricerca pedagogica. Modelli e criteri (pp. 63-133). Lecce: Pensa MultiMedia.
- De Rossi, M., & Restiglian, E. (2014). Sculpting stories project: an action research with sociocultural animators for promoting digital storytelling within socioeducation paths. Animation, Territoires et Pratiques Socioculturelles, 7, 85-100.

Progettazione e valutazione nei servizi per la prima infanzia
Partendo dal rapporto tra programmazione e progettazione, tematica discussa fin dagli anni ’70 in ambito scolastico e in seguito anche educativo più generale, ho cercato di mostrare come oggi sia necessario l’utilizzo del secondo termine in tutti i contesti formativi ed educativi, compresi i servizi per la prima infanzia (Restiglian, 2012). Nella direzione di una prospettiva progettuale che si fa intenzionalità educativa e presa di decisioni, si collocano anche lavori sulla documentazione narrativa digitale (De Rossi, Restiglian, 2013; 2014; 2017) e sui processi di osservazione di attività musicali al nido (Azzolin, Restiglian, 2013). La mia azione didattica all’interno del Corso di studi in “Scienze dell’Educazione e della Formazione”, curricolo “Educazione della prima infanzia” di Rovigo include approfondimenti e riflessioni su alcune esperienze nazionali (Reggio Emilia e Regione Toscana) e internazionali (Netzwerk Offene Arbeit dei Kindergarten/Kita berlinesi e brandeburghesi; servizi prescolari e scuole nel bosco di Aarhus-Danimarca). Partecipo ai lavori del Consiglio del Gruppo nazionale “Nidi e Infanzia” e del gruppo SIPED “Pedagogia dell’infanzia tra passato e presente”.

Qualità dei servizi per l’infanzia e della scuola
La situazione dei servizi per la prima infanzia in Veneto, nonostante un diffuso, e complesso, passaggio da una concezione assistenziale della struttura verso quella educativa, soffre oggi di un generalizzato calo delle domande di iscrizione per effetto della crisi economica. Questa situazione pone, di fatto, in luce l’importanza di ragionare attorno alla dimensione della qualità di questi servizi, visto che da tempo si evidenziano con forza i vantaggi a lungo termine degli investimenti nell’educazione della prima infanzia. In questa prospettiva, sono parte di un gruppo (assieme alle colleghe Cisotto e De Rossi) che supporta il gruppo di lavoro di Chicago del Premo Nobel Heckman che intende rilevare quanto l’investimento precoce e prolungato sull’infanzia abbia ricadute in termini di ritorno economico alla comunità e incremento delle condizioni di benessere per adulti e bambini.
In riferimento alla realtà padovana, da poco più di un anno sto lavorando alla costruzione e sperimentazione di uno strumento di autovalutazione dei servizi con la collega De Rossi e alcuni pedagogisti del territorio all’interno del progetto U.NI.QU. (Università e Nido per la qualità), che ha messo assieme servizi per l’infanzia di Padova e limitrofi. Lo strumento intende andare oltre la declinazione dei requisiti così come previsti dalla procedura di accreditamento regionale, per cogliere maggiormente la vera natura dell’azione pedagogico-educativa realizzata nei vari contesti.
L'introduzione del RAV (Rapporto di Autovalutazione) nella scuola ha dato vita ad un dibattito molto acceso che sto seguendo e che si lega ai processi di valutazione di sistema.
A partire dall'interesse per gli apprendimenti (sulla didattica per competenze De Rossi, Restiglian 2015; Restiglian, 2007) sono seguiti un contributo, scritto con i colleghi Felisatti, Grion e Da Re, che riguarda in particolare la valutazione dei docenti a partire da una rilevazione compiuta nei percorsi abilitanti speciali (PAS), e un contributo sulla valutazione di sistema con le colleghe Grion e Aquario (2017).

Processi di autovalutazione nella scuola e nei servizi per la prima infanzia
Valutazione di sistema dei servizi scolastici ed educativi
Processi di accreditamento nei/dei servizi per la prima infanzia
Processi di documentazione nei servizi 0-6 anni e nella scuola
Il sistema integrato di educazione e di istruzione 0-6 anni
Il curricolo 0-6 anni
La continuità 0-6 anni
La formazione degli educatori della prima infanzia
Format, modelli e pratiche di valutazione degli apprendimenti nella scuola

Vincitore Erasmus+/KA1 Istruzione Superiore First Semester 2016/2017 Teaching activity from 11/01/2017 till 15/01/2017 (0112 Training for pre-school teachers) at Stefan Cel Mare University, Suceava (Romania).

Partecipazione a progetti di ricerca
- Collaborazione al Progetto di ricerca “Evaluating the Impact of the Infant Toddler Centers and Preschools on Children: The Reggio Approach” (James J. Heckman, University of Chicago) per la città di Padova (da settembre 2016).
- Membro dell’Unità di Padova nel Progetto Europeo “GenderTime (Transferring, Implementing, Monitoring, Equality) finanziato FP7 Science in Society (2013-2016).
- Coordinatore scientifico del progetto “L’Università al nido. Un nido per l’Università. Scelte educative consapevoli per i dipendenti con figli di età 0-3 anni” (promosso dal Centro interdipartimentale CISPPE e dal Dipartimento FISPPA).
- Responsabile scientifico del DOR 2016 “Autovalutazione ed eterovalutazione nei servizi per l’infanzia 0-6 anni. Prospettive e strumenti per la qualità”.

Relazioni a Convegni e Seminari di studio
- Restiglian E., Da Re L., Grion V., Immagini restituite dal RAV: “una scuola che RI-produce”. Gli istituti scolastici di secondo grado in Friuli Venezia Giulia e Veneto”, Salerno, 23-24 marzo 2017.
- De Rossi, M., & Restiglian, E. (2016), The experience of ICT integration in Higher Education: Digital Storytelling for educational documentation. Contributo presentato a 9th annual International Conference of Education, Research and Innovation, Seville, Spain, 14-16 novembre 2016.
- De Rossi M., Restiglian E. (2016), Competenze di documentazione narrativa digitale per l’educatore della prima infanzia. Contributo presentato al Convegno Nazionale Gruppo SIPED “Crescere bambini”, Palermo, 15 ottobre 2016.
- Agostinetto L., Restiglian E. (2016), Servizi pedagogici per la prima infanzia. Conduzione del workshop al Convegno nazionale UNIPED “Professioni pedagogiche e servizi alla persona”, Padova, 17-18 giugno 2016.
- Felisatti E., Restiglian E., Grion V., Da Re L., (2016), Rappresentazione dei docenti e politiche sulla valutazione degli insegnanti. Contributo presentato al Convegno Nazionale SIRD “La professionalità degli insegnanti. La ricerca e le pratiche”, Bari, 14-15 aprile 2016.

Incarichi istituzionali in Ateneo e in Dipartimento
- Rappresentante del personale docente nella “Commissione per le pari opportunità e la parità di genere” di Ateneo per il triennio 2013-1015, incarico esteso per il 2016-17.
- Responsabile di flusso Erasmus studenti in entrata e in uscita per l’area disciplinare 011 Education (E-BARCELO16; E-MADRID02; E-MADRID04; SF-KUOPIO12) e dell’area disciplinare 0113 Teacher training without subject specialization (E-ZARAGOZ01).
- Rappresentante dei ricercatori (sezione di Pedagogia) in Commissione didattica del Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata dal 2015 a maggio 2016.
- Referente Erasmus del Corso di studi in Scienze dell’educazione e della formazione, sede di Rovigo, dall’a.a 2015-16 e di Scienze delle formazione primaria dall’a.a. 2016-17.
- Membro del GAV del Corso di Studio in Scienze dell’Educazione e della Formazione, sede di Rovigo nel quadriennio 2012-16 e 2016-2020.
- Membro della Commissione Biblioteca di Scienze dell’Educazione dal 2013.